Collaborazioni

Scuola Normale Superiore

EBRI ha una collaborazione strategica con la Scuola Normale Superiore, ed in particolare con il Laboratorio Bio@SNS, diretto da Antonino Cattaneo, sui seguenti progetti;

i) Painless NGF: verso le applicazioni cliniche nell’uomo nella malattia di Alzheimer .
ii) Verso una nuova generazione di farmaci analgesici: meccanismi epigenetici nella analgesia a lungo termine indotta da anticorpi anti TrkA ed anti NGF in modelli di dolore cronico .
iii) proNGF: un nuovo biomarcatore di neurodegenerazione nel fluido cerebrospinale
iV)Anticorpo scFv A13 contro gli oligomeri Aβ della malattia di Alzheimer. Umanizzazione dell’anticorpo ricombinante A13 e suo uso verso una terapia genica per l’Alzheimer .
v) Librerie di anticorpi ricombinanti e selezione di intrabodies diretti contro proteine modificate post traduzionalmente (in collaborazione tra intrabody group a Bio@SNS .

Sapienza Università di Roma (Dipartimento di Neuroscienze Umane)

EBRI ed il Dipartimento di Neuroscienze Umane della Sapienza Università di Roma (diretto dal Professore Alfredo Berardelli) hanno costituito un Laboratorio congiunto di Ricerca e Diagnostica avanzate nell’ambito delle malattie neurodegenerative. Ai ricercatori EBRI è affidata l’analisi di biomarcatori validati, nonché l’identificazione di nuovi biomarcatori quali potenziali targets diagnostici e terapeutici. Queste attività sperimentali si integrano con la ricerca clinica del dipartimento di Neuroscienze, al fine di garantire una diagnostica differenziale più accurata e precoce in prospettiva di una Medicina di precisione.

Sapienza Università di Roma (Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia “Vittorio Erspamer”)

EBRI collabora con il Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia “Vittorio Erspamer” della Sapienza Università di Roma sul tema della comunicazione cellulare glia-neuroni in condizioni fisiologiche e patologiche, e dei meccanismi neurobiologici alla base di queste interazioni. Un successo di questa collaborazione scientifica è stato il finanziamento di un progetto di ricerca PRIN del MIUR sul ruolo della microglia nella formazione ed espressione degli engrammi sinaptici della memoria.

Tecnomed Puglia

La Fondazione EBRI è partner del Centro per le Malattie Neurodegenerative (Università di Bari/Ospedale Cardinale Panico Tricase) e del CNR Istituto Nanotec di Lecce nel progetto quinquennale TECNOMED. Nell’ambito del progetto Tecnomed è prevista la creazione di un laboratorio congiunto EBRI-CNR presso il Campus Ecotekne di Lecce, dove verranno messi a punto nuovi metodi per la misura di biomarcatori diagnostici e prognostici nel campo delle malattie neurodegenerative, utilizzando piattaforme anticorpali (EBRI) e nanotecnologie (CNR Nanotec).

Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

EBRI ha stretto  un Accordo Quadro con il Consiglio Nazionale delle Ricerca (CNR) per lo sviluppo di collaborazioni strategiche tramite la realizzazione congiunta di progettualità in aree tematiche di comune interesse. Nell’ambito di questo accordo EBRI collabora al progetto strategico “Neurodegenerazione, neuroinfiammazione e neurosviluppo: meccanismi e nuove terapie”.

Inoltre, l’EBRI ha strette collaborazioni con:

– Istituto CNR di Farmacologia Traslazionale (Roma) – con laboratorio EBRI Proteina tau, tauopatie e morbo di Alzheimer (AD)  e CoReLab SNS

–  Istituto CNR di Neuroscienze (Pisa) – con laboratorio EBRI Microcircuiti corticali e disordini del neurosviluppo

–  Istituto CNR di Biologia Molecolare e Patologia (Roma) – con laboratori EBRI Metabolismo degli RNA messaggeri nel sistema nervoso e Regolazione dell’eccitabilità neuronale in condizioni fisiologiche e patologiche

–  Istituto di Biologia Cellulare e Neurobiologia  – con EBRI Facility di Genomica

Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS

La Fondazione EBRI ed il Policlinico Gemelli IRCCS hanno siglato una convenzione per svolgere ricerche congiunte, precliniche e cliniche, sulle applicazioni terapeutiche del fattore di crescita nervoso NGF a patologie pediatriche, oftalmiche e neurologiche. In particolare, sono in corso ricerche per applicazioni terapeutiche di NGF painless nel trattamento del deficit visivo che colpisce i bambini affetti da glioma ottico pediatrico. Questo tumore cerebrale a basso grado induce una graduale perdita della vista, a causa dell’infiltrazione e compressione delle vie ottiche da parte delle cellule tumorali. L’obiettivo di questi studi è la ricerca di un nuovo approccio farmacologico non invasivo per arrestare la perdita della funzione visiva in questi pazienti.

 

Istituto Neurologico Carlo Besta (Milano)

La fondazione Ebri collabora con l’istituto Neurologico Carlo Besta Milano.

Nell’ambito di questa collaborazione. Ebri ha partecipato ad un progetto di rete che ha reclutato, caratterizzato  e studiato una corte di pazienti affetti dalla malattia di Alzheimer e da forme di demenza progressiva ed  evolutiva pre-Alzheimer. L’unità EBRI ha sviluppato nuove strategia di analisi di biomarcatori innovativi tramite l’uso dei nanobodies conformazionali anti-Aβ  Oligomeri creati in EBRI, sui cambpioni biologici dei pazienti reclutati dai parterns clinici.

IRCCS Fondazione G.B. Bietti

EBRI ha siglato un accordo di collaborazione e ricerca con la Fondazione G.B. Bietti, impegnata nella ricerca sia scientifica che clinica per la prevenzione, la diagnostica precoce ed il trattamento (farmacologico e chirurgico) delle patologie oculari (glaucoma, retinopatia diabetica, patologie del nervo ottico).

Istituto Superiore di Sanità

L’EBRI collabora attivamente con l’Istituto Superiore di Sanità in diversi progetti di ricerca riguardanti neuroscienze, neurodegenerazione, genomica, medicina spaziale e Intelligenza Artificiale applicata all’analisi di dati clinici.

EBRI-McGill University -Hebrew University

L’EBRI ha stabilito una collaborazione trilaterale con la McGill University di Montreal e l’Hebrew University di Gerusalemme con l’obiettivo di i) sviluppare collaborazioni scientifiche sui disturbi del Neurosviluppo e sulle malattie Neurodegenerative e ii) favorire lo scambio di conoscenze e di studenti di PhD e Post Doc.
Nell’ambito di questa collaborazione trilaterale si sono tenuti due simposi congiunti: il primo a Montreal nel 2018 su “Advancing Understanding of Nervous System Development, Function and Disease”; il secondo a Roma nel 2019 su “Emerging concepts on synaptic dynamics and their dysfunction in neuronal disorders”.